Panoramica sulle immunoglobuline

Immunoglobulina (un anticorpo), è una molecola di glicoproteina prodotta dai globuli bianchi. Gli anticorpi delle immunoglobuline svolgono un ruolo cruciale nel rilevare e legarsi a determinati antigeni come batteri e virus. Questi anticorpi contribuiscono anche alla distruzione di quegli antigeni. Come tali, formano un componente essenziale di risposta immunitaria.

Esistono cinque principali tipi di immunoglobuline nei mammiferi della placenta, a seconda della variabilità della sequenza aminoacidica mostrata nella regione costante della catena pesante dell'anticorpo. Includono anticorpi IgA, IgD, IgE, IgG e IgM. Ognuno di questi tipi di anticorpi ha una struttura distinta, quindi una funzione e una risposta uniche agli antigeni.

Gli anticorpi IgA si trovano principalmente in aree corporee altamente sensibili che sono esposte a sostanze estranee esterne. Queste aree includono naso, vie aeree, apparato digerente, vagina, orecchie e superficie degli occhi. saliva, lacrime e sangue contengono anche anticorpi IgA

D'altro canto, gli anticorpi IgG sono presenti in qualsiasi fluido corporeo. Gli anticorpi IgM si trovano esclusivamente nel sangue e fluido linfatico.

Gli anticorpi IgE si trovano all'interno dei polmoni, della pelle e delle mucose. Infine, gli anticorpi IgD si trovano nei tessuti del ventre e del torace.

Qui, ci concentreremo su IgG.

Che ruolo gioca l'immunoglobulina G (Igg) nel corpo umano?

Che cos'è l'immunoglobulina G (IgG)?

Immunoglobulina G (IgG) è un monomero; il tipo di anticorpo più semplice nel siero umano. Inoltre, rappresentando il 75% dell'intera immunoglobulina in un corpo umano, è il tipo predominante di immunoglobulina nell'uomo.

I globuli bianchi rilasciano anticorpi IgG sotto forma di una risposta immunitaria secondaria per combattere gli antigeni. A causa della sua predominanza nel corpo umano e della grande specificità dell'antigene, le IgG sono state di grande utilità negli studi immunologici e nella diagnostica scientifica. È usato come anticorpo standard in entrambe le aree.

Generalmente, le IgG sono glicoproteine, ciascuna comprendente quattro catene polipeptidiche con due copie simili di ciascuno dei due tipi di catena polipeptidica. I due tipi di catena polipeptidica sono leggeri (L) e pesanti, gamma (γ). I due sono collegati da legami disolfuro e forze non calanti.

La differenza tra le molecole di immunoglobulina G deriva dalla loro sequenza di aminoacidi. Tuttavia, all'interno di ogni singola molecola di IgG, le due catene L sono indifferenti, lo stesso caso delle catene H.

Il ruolo principale di una molecola di IgG è creare un trambusto tra i sistemi effettrici di un corpo umano e un antigene.

Quante sottoclassi contiene Immunoglobulin G (IgG)?

L'immunoglobulina G (IgG) contiene quattro sottoclassi che differiscono in termini di numero di legame disolfuro, lunghezza della lunghezza della cerniera e flessibilità. Queste sottoclassi includono IgG 1, IgG 2, IgG 3 e IgG 4.

  • IgG 1

IgG1 rappresenta circa il 60-65% dell'intera IgG principale. In altre parole, è l'isotopo più comune nel siero umano. In particolare, questa classe di immunoglobuline è ricca di anticorpi che aiutano a combattere le proteine ​​nocive e gli antigeni polipeptidici. Un esempio delle proteine ​​che IgG 1 contrasta è la difterite, le tossine batteriche del tetano e le proteine ​​virali.

I neonati hanno un livello misurabile di risposta immunitaria IgG1. È durante la fase dell'infanzia che la risposta raggiunge la sua normale concentrazione. Altrimenti, il mancato raggiungimento della concentrazione in quella fase indica che il bambino potrebbe soffrire di ipogammaglobulinemia, una malattia immunitaria che si verifica a causa di livelli insufficienti di tutti i tipi di gamma globulina.

  • IgG 2

immunoglobulina sottoclasse g 2 arriva secondo in termini di isotopi più comuni nel siero umano. Rappresenta circa il 20-25% dell'immunoglobulina G. Il ruolo dell'immunoglobulina g nella sottoclasse 2 è di aiutare il sistema immunitario a combattere gli antigeni del polisaccaride come Streptococcus pneumoniae or Haemophilus influenzae.

Quando compie sei o sette anni, un bambino raggiunge la normale concentrazione "per adulti" della sottoclasse di immunoglobuline g 2. La carenza di IgG2 è caratterizzata da frequenti infezioni del sistema respiratorio ed è prevalentemente diffusa tra i bambini.

  • IgG 3

Analogamente, per le IgG 1, gli isotopi delle immunoglobuline G appartenenti alla sottoclasse IgG3 sono ricchi di anticorpi. Questi anticorpi aiutano la risposta immunitaria a superare le proteine ​​dannose e gli antigeni polipeptidici nel corpo umano.

Dal 5% al ​​10% delle IgG totali nel corpo umano sono di tipo IgG3. Tuttavia, sebbene siano meno predominanti rispetto alle IgG1, a volte le IgG3 hanno un'affinità più elevata.

(4) IgG 4

La percentuale di IgG 4 rispetto alle IgG totali è normalmente inferiore al 4%. Vale anche la pena notare che questa sottoclasse di immunoglobulina G è disponibile a livelli estremamente bassi tra i bambini di età inferiore ai 10 anni. Pertanto, la diagnosi di deficit di immunoglobulina g della sottoclasse 4 può essere possibile solo per i bambini che hanno almeno dieci anni e gli adulti .

Tuttavia, gli scienziati non sono ancora stati in grado di identificare la funzione esatta della sottoclasse 4 di immunoglobulina g. Inizialmente, gli scienziati hanno collegato il deficit di IgG4 alle allergie alimentari.

Tuttavia, uno studio condotto recentemente mostra che i pazienti con pancreatite sclerosante, polmonite interstiziale o colangite presentavano livelli sierici elevati di IgG4. Pertanto, i risultati della ricerca sono rimasti confusi sull'esatto ruolo di immunoglobulina sottoclasse g 4.

Le immunoglobuline che condividono la stessa sottoclasse hanno circa il 90% di somiglianza nell'omologia, non considerando le loro regioni flessibili. D'altra parte, quelli che appartengono a sottoclassi diverse condividono solo il 60% di somiglianza. Ma generalmente, i livelli di concentrazione di tutte e quattro le sottoclassi di IgG cambiano con l'età.

Immunoglobulin G (Igg) Funzioni e vantaggi

Gli anticorpi IgG svolgono un ruolo cruciale nella risposta immunitaria secondaria poiché l'anticorpo IgM si occupa della risposta primaria. In particolare, l'anticorpo immunoglobulinico tiene lontane dal corpo infezioni e tossine legando agenti patogeni come virus, batteri e funghi.

Sebbene sia l'anticorpo più piccolo, è il più abbondante nel corpo di un mammifero, incluso quello umano. rappresenta fino all'80% dell'intero anticorpo presente nel corpo umano.

Grazie alla sua struttura semplice, IgG è in grado di penetrare in una placenta umana. In effetti, nessun'altra classe Ig può farlo, grazie alle loro strutture complesse. Come tale, svolge un ruolo cruciale nella protezione di un neonato durante i primi mesi del concepimento. Questo è uno dei principali vantaggi dell'immunoglobulina g.

Che ruolo gioca l'immunoglobulina G (Igg) nel corpo umano?

Le molecole di IgG reagiscono con i recettori Fcγ presenti sulle superfici delle cellule di macrofagi, neutrofili e cellule killer naturali, rendendole impotenti. Inoltre, le molecole hanno la capacità di stimolare il sistema del complemento.

Il sistema del complemento fa parte del sistema immunitario e il suo ruolo principale è quello di migliorare la capacità dell'anticorpo e delle cellule fagocitarie di rimuovere i microbi e le cellule ferite da un corpo umano. Il sistema migliora anche la capacità degli anticorpi e delle cellule di distruggere la membrana cellulare dei patogeni e di infiammarli. Questo è un altro dei benefici dell'immunoglobulina.

Il tuo corpo produce anticorpi immunoglobulinici in una risposta ritardata per frenare un'infezione. Il corpo può trattenere questo anticorpo per un lungo periodo per aiutare non solo a combattere i patogeni responsabili dell'infezione, ma anche a facilitare la rimozione di quelli distrutti dal sistema.

A causa dell'elevata resistenza sierica, le IgG sono gli anticorpi più efficaci per l'immunizzazione passiva. Pertanto, le IgG indicano principalmente che recentemente hai avuto un'infezione o una vaccinazione.

Usi e applicazioni di polvere di IgG

Polvere di IgG è un raffinato integratore alimentare che funge da ricca fonte di immunoglobuline G (IgG). Offre la più alta concentrazione di IgG per aiutare il tuo corpo ad avere una risposta immunitaria robusta, specialmente se hai problemi frequenti e sostanziali relativi agli allergeni.

Uno degli ingredienti chiave della polvere di IgG è il colostro bovino che fornisce una gamma completa di immunoglobuline presenti in natura. Queste immunoglobuline sono specifiche per vari anticorpi umani, tra cui l'immunoglobulina G (IgG). Pertanto, l'immunoglobulina g colostro è un mezzo efficace per rafforzare l'immunità del corpo umano nella lotta contro le malattie.

Con l'immunoglobulina g colostro come componente principale, la polvere di IgG può fornire fino a 2,000 mg di IgG per porzione. La polvere fornirà anche proteine ​​al tuo corpo (4 g per porzione)

In particolare, l'immunoglobulina g colostro nella polvere è stata testata e ha dimostrato di aiutare le persone a mantenere un forte sistema immunitario intestinale. Ciò si ottiene legando una vasta gamma di microbi e tossine situati nel lume intestinale.

Pertanto, i benefici dell'immunoglobulina g includono:

  • Modulazione immunitaria migliorata
  • Più forte barriera immunitaria (GI)
  • Normale mantenimento dell'equilibrio infiammatorio
  • Supporto per la salute immunitaria neonatale
  • Aumento dell'immunità mucosa, grazie all'apporto di immunoglobuline concentrate anallergiche
  • Manutenzione del bilancio microbico

Utilizzo consigliato

Non esiste un dosaggio esatto di polvere di IgG scientificamente dimostrato di essere l'ideale. Tuttavia, gli esperti di salute suggeriscono che uno o più misurini della polvere al giorno vanno bene. Aggiungi la polvere di IgG a 4 once di acqua / la tua bevanda preferita o come raccomandato dal medico.

Che ruolo gioca l'immunoglobulina G (Igg) nel corpo umano?

Deficit di immunoglobulina G (Igg)

An Deficit di immunoglobulina G (IgG) si riferisce a una condizione di salute caratterizzata da insufficiente produzione di immunoglobulina G da parte dell'organismo. Quando una persona ha carenza di IgG, ha un aumentato rischio di contrarre infezioni perché il loro sistema immunitario è debole.

Sfortunatamente, il deficit di immunoglobuline g può interessarti in qualsiasi momento della tua vita, nessuna età è esente da questa condizione.

Nessuno è riuscito a identificare la causa esatta del deficit di immunoglobuline g. Tuttavia, si sospetta fortemente che abbia a che fare con la genetica. Inoltre, gli esperti medici ritengono che ci siano alcuni farmaci e condizioni mediche che possono causare carenza di IgG.

La diagnosi di deficit di immunoglobuline g inizia con un esame del sangue per valutare i livelli di immunoglobuline. Quindi altri test complessi che coinvolgono la misurazione del livello di anticorpi per valutare la risposta del corpo a particolari vaccinazioni vengono condotti su un individuo sospettato di avere la condizione.

Sintomi da deficienza di immunoglobuline G.

Una persona con deficit di immunoglobuline g presenterà molto probabilmente i seguenti sintomi:

  • Infezioni respiratorie come sinusite
  • Infezioni dell'apparato digerente
  • Infezioni dell'orecchio
  • Infezioni che causano mal di gola
  • Polmonite
  • Bronchite
  • infezioni gravi e potenzialmente fatali (in rari casi però)

In alcuni casi, le suddette infezioni possono interferire con le normali funzioni delle vie aeree e del polmone. Di conseguenza, le vittime incontrano difficoltà respiratorie.

Un altro punto da notare su queste infezioni causate da carenza di IgG è che possono attaccare anche le persone che sono state vaccinate contro la polmonite e l'influenza.

Come trattare una carenza di IgG?

Il trattamento della carenza di IgG ha approcci diversi, ciascuno a seconda della gravità dei sintomi e delle infezioni. Se i sintomi sono lievi, il che significa che ti impediscono di svolgere le tue attività / attività regolari, il trattamento immediato potrebbe essere sufficiente.

Tuttavia, se le infezioni sono gravi e frequenti, il trattamento in corso potrebbe essere la soluzione migliore. Questo regime di trattamento a lungo termine potrebbe comportare l'assunzione giornaliera di antibiotici per combattere le infezioni.

Nei casi più gravi, la terapia con immunoglobuline potrebbe tornare utile.

La terapia aiuta a rafforzare il sistema immunitario, aiutando così il corpo a combattere meglio le infezioni. Implica l'iniezione di una miscela di anticorpi (immunoglobuline) o una soluzione di sotto la pelle di un paziente, nel muscolo o nei suoi nervi.

L'uso della polvere di IgG potrebbe anche vedere qualcuno guarire dalla carenza di IgG.

Che ruolo gioca l'immunoglobulina G (Igg) nel corpo umano?

Immunoglobulina G Effetti collaterali

Dopo una terapia immunoglobulinica, è probabile che il tuo corpo reagisca negativamente all'immunoglobulina g.

Gli effetti collaterali delle immunoglobuline g più comuni includono:

  • battito cardiaco accelerato
  • Mal d'orecchi
  • Febbre
  • Tosse
  • Diarrea
  • Vertigini
  • Mal di testa
  • Articolazioni dolorose
  • Debolezza del corpo
  • Dolore nel sito di iniezione
  • Irritazione alla gola
  • vomito
  • Gli effetti collaterali delle immunoglobuline g rare includono:
  • Difficoltà respiratoria
  • Respiro sibilante
  • Malessere
  • Spasmi

Quando l'igG immunoglobulina è troppo alta

Troppo alto IgG i livelli possono essere osservati in lupus eritematoso sistemico, vena porta atrofica, cirrosi, epatite cronica attiva, artrite reumatoide, endocardite batterica subacuta, mieloma multiplo, linfoma non-Hodgkin, epatite, cirrosi e mononucleosi.

Il livello estremamente elevato di IgG di immunoglobulina può essere notato anche in IgG-, alcune infezioni virali (come l'HIV e il citomegalovirus), i disordini delle plasmacellule, le malattie monoclonali di gamma globulina e le malattie del fegato.

Quando il igG immunoglobulinico è troppo basso

livelli bassi di immunoglobulina mettono le persone a maggior rischio di sviluppare infezioni ripetute. livelli bassi di immunoglobulina g possono essere osservati in deficit anticorpale, sindrome da immunodeficienza, mieloma multiplo non IgG, malattia da catene pesanti, malattia da catene leggere o sindrome nefrosica.

I livelli estremamente bassi dell'anticorpo possono anche essere noti in alcuni tipi di leucemia, gravi ustioni, eczema allergico, malattie renali, sepsi, malnutrizione, pemfigo, tonico muscolare e casi di malnutrizione.

Quando le immunoglobuline IgG sono positive

Se l' le IgG immunoglobuliniche sono positive per un antigene di infezione come Covid-19 o dengue, è un'indicazione che la persona sottoposta al test avrebbe potuto essere infettata dal virus associato nelle ultime settimane. Inoltre, il risultato positivo di immunoglobulina g mostra la possibilità che la persona abbia recentemente ricevuto un vaccino per proteggerlo dal virus.

Pertanto, il risultato positivo di immunoglobulina g è un'indicazione di un aumentato rischio di una persona di un'infezione correlata all'antigene che contribuisce al test positivo. Ciò è particolarmente se il risultato positivo non è il risultato di un vaccino.

why Is Immunoglobulina G (Igg) Indispensabile nelle attività della vita?

L'immunoglobulina G (IgG) è indispensabile nelle attività della vita perché svolge il ruolo più significativo nel mantenere le persone sane e in grado di continuare le loro attività di vita rispetto ad altre immunoglobuline.

In particolare, gli anticorpi IgG sono presenti in tutti i fluidi corporei, come lacrime, urina, sangue, perdite vaginali e simili. Considerando questo, non sorprende che siano gli anticorpi più comuni, che rappresentano dal 75% all'80% dell'intero numero di anticorpi nel corpo umano.

Gli anticorpi proteggono le parti del corpo / organi a contatto con questi fluidi da infezioni batteriche e virali. Quindi, senza o con livelli insufficienti di IgG, potresti non essere in grado di partecipare per partecipare in modo soddisfacente alle tue attività quotidiane a causa di infezioni ricorrenti.

Inoltre, le IgG sono fondamentali per la riproduzione umana. Essendo il più piccolo di tutti gli anticorpi e avendo una struttura molto semplice, è l'unico anticorpo che può penetrare nella placenta in una donna incinta. Pertanto, è l'unico anticorpo in grado di proteggere un bambino non ancora nato da infezioni virali e batteriche. Senza di essa, molti bambini non ancora nati correranno un rischio elevato di sviluppare varie condizioni di salute, alcune delle quali potrebbero essere pericolose per la vita o per tutta la vita.

Is Esiste un'interoperabilità tra immunoglobuline G E lattoferrina?

Sia l'immunoglobulina G che la lattoferrina sono entrambi i componenti naturali chiave del latte bovino (dall'uomo e dalle mucche). Proprio come l'immunoglobulina G, gli studi dimostrano che la lattoferrina è anche coinvolta in varie funzioni protettive del corpo umano.

Aiuta il corpo a combattere i microrganismi patogeni come le infezioni batteriche, virali e fungine. In altre parole, aumenta la funzione immunitaria del corpo umano. Quindi, gli integratori di lattoferrina possono integrare la polvere di immunoglobulina G in questa funzione.

Tuttavia, la lattoferrina ha una funzione aggiuntiva; rilegatura e trasporto del ferro.

Che ruolo gioca l'immunoglobulina G (Igg) nel corpo umano?

ALTRO Informazioni sulle immunoglobuline

quando testare immunoglobuline?

Ad un certo punto, il medico può raccomandare di sottoporsi a un test di immunoglobulina, soprattutto se sospetta di avere livelli di immunoglobuline troppo bassi o estremamente alti. Il test ha lo scopo di stabilire il livello (quantità) di immunoglobuline nel tuo corpo.

Per lo più, un test di immunoglobuline è raccomandato se si dispone di:

  • Infezioni ricorrenti, in particolare sinusite, polmoni, stomaco o intestino
  • Diarrea persistente / cronica
  • Misteriosa perdita di peso
  • Febbri misteriose
  • eruzioni cutanee
  • gravi reazioni allergiche
  • HIV / AIDS
  • Mieloma multiplo
  • Storia di immunodeficienza familiare

Il medico può anche trovare saggio raccomandare un test di immunoglobulina per te se ti ammali dopo il viaggio.

si utilizza

Un esame del sangue delle immunoglobuline viene utilizzato per aiutare nella diagnosi di varie condizioni di salute come:

  • Infezioni batteriche e virali
  • Immunodeficienza: questa è una condizione caratterizzata da una ridotta capacità del corpo umano di combattere malattie e infezioni
  • disturbi autoimmuni come l'artrite reumatoide e il lupus
  • tipi di cancro come il mieloma multiplo
  • Infezioni del neonato

Come viene eseguito il test?

Che ruolo gioca l'immunoglobulina G (Igg) nel corpo umano?

Questo test di solito comporta la misurazione dei tre tipi più diffusi di immunoglobuline; IgA, IgG e IgM. I tre sono misurati insieme per dare al medico un quadro dell'efficacia della risposta immunitaria.

Il campione di sangue sarà il campione per questo test. Pertanto, un tecnico di laboratorio penetrerà un ago in una sezione del braccio per raggiungere una delle vene sottostanti. Quindi, il tecnico consente al sangue di accumularsi nel tubo o nella fiala attaccata all'ago.

In alternativa, il medico può scegliere di utilizzare un campione del liquido cerebrospinale (CSF) invece del sangue per il test. Per chiarimenti, il liquido cerebrospinale è il fluido che circonda il midollo spinale e il cervello di una persona. Il tuo tecnico utilizzerà una procedura chiamata puntura lombare per estrarre il fluido dalla colonna vertebrale.

L'estrazione del campione di fluido può essere abbastanza dolorosa. Tuttavia, gli esperti coinvolti in tali procedure anestesia locale per rendere il sito del corpo interessato insensibile al dolore. Quindi, la prima cosa che farà il tuo tecnico di laboratorio è iniettare un farmaco anestetico sparato alla schiena per intorpidire tutto il dolore.

Quindi, l'esperto di laboratorio ti chiederà di sdraiarti su un tavolo e di sollevare le ginocchia per la prova. In alternativa, ti potrebbe essere chiesto di sederti sul tavolo. Quando ci si trova in una delle due posizioni, il tecnico sarà in grado di individuare le due vertebre della colonna vertebrale inferiore.

Quello che segue è che il tecnico inserirà un ago cavo nel mezzo della terza e quarta vertebra lombare. Quindi, una piccola quantità del liquido cerebrospinale si raccoglierà nell'ago cavo. Dopo alcuni secondi, il tecnico estrae l'ago insieme al fluido raccolto al suo interno.

Infine, il campione di fluido verrà messo su un kit di rilevamento specifico per le immunoglobuline per il test.

Parole finali

L'immunoglobulina G (IgG) è tra le altre importanti immunoglobuline nel corpo umano. Altri sono IgA, IgD, IgE e anche IgM. Tuttavia, tra i quattro tipi di immunoglobuline, le IgG sono le più piccole ma più comuni e importanti nel corpo. È presente in qualsiasi fluido corporeo per supportare il sistema immunitario nella sua lotta contro agenti patogeni (batteri e virus).

Un livello troppo basso o alto di immunoglobuline G fa male alla salute. In caso di deficit di immunoglobuline g, un Acquista polvere di IgG e l'uso potrebbe essere un passo verso il tuo recupero.

Referenze

  • Saadoun, S., Waters, P., Bell, BA, Vincent, A., Verkman, AS e Papadopoulos, MC (2010). L'iniezione intra-cerebrale di neuromielite optica immunoglobulina G e complemento umano produce lesioni da neuromielite optica nei topi. Cervello, 133(2), 349-361.
  • Marignier, R., Nicolle, A., Watrin, C., Touret, M., Cavagna, S., Varrin-Doyer, M., ... & Giraudon, P. (2010). Gli oligodendrociti sono danneggiati dalla neuromielite optica immunoglobulina G attraverso lesioni da astrociti. Cervello, 133(9), 2578-2591.
  • Berger, M., Murphy, E., Riley, P., & Bergman, GE (2010). Miglioramento della qualità della vita, dei livelli di immunoglobulina G e dei tassi di infezione nei pazienti con malattie da immunodeficienza primaria durante l'auto-trattamento con immunoglobulina sottocutanea G. Rivista medica del sud, 103(9), 856-863.
  • Radosevich, M., & Burnouf, T. (2010). Immunoglobulina endovenosa G: tendenze nei metodi di produzione, controllo della qualità e garanzia della qualità. Vox sanguinis, 98(1), 12-28.
  • Fehlings, MG e Nguyen, DH (2010). Immunoglobulina G: un potenziale trattamento per attenuare la neuroinfiammazione a seguito di una lesione del midollo spinale. Giornale di immunologia clinica, 30(1), 109-112.
  • Bereli, N., Şener, G., Altıntaş, EB, Yavuz, H., & Denizli, A. (2010). Perle di poli (glicidil metacrilato) incorporate perline criogeniche per la deplezione di affinità pseudo-specifica dell'albumina e dell'immunoglobulina G. Scienza e ingegneria dei materiali: C, 30(2), 323-329.