Urolitina in polvere

Phcoker ha la capacità di produrre e fornire in serie urolitina a, urolitina be urolitina A 8-metil etere sotto la condizione di cGMP.

Cos'è l'urolitina A?

L'urolitina A è un composto metabolita derivante dalla trasformazione degli ellagitannini da parte dei batteri intestinali. Appartiene alla classe dei composti organici noti come benzo-cumarine o dibenzo-α-pironi. È stato dimostrato che l'urolitina A stimola la mitofagia e migliora la salute dei muscoli negli animali anziani e nei modelli preclinici di invecchiamento. Nel frattempo, è stato anche dimostrato che attraversa la barriera ematoencefalica e può avere effetti neuroprotettivi contro il morbo di Alzheimer.

L'urolitina A in polvere è un prodotto naturale con attività antiproliferativa e antiossidante. L'urolitina A è formata dal metabolismo dei polifenoli presenti in alcune noci e frutti, in particolare i melograni. I suoi precursori - acidi ellagici ed ellagitannini - sono onnipresenti in natura, comprese le piante commestibili, come melograni, fragole, lamponi, noci, tè e uva moscata, così come molti frutti tropicali.

Dagli anni 2000, l'urolitina A è stata oggetto di studi preliminari sui suoi possibili effetti biologici.

Come funziona l'urolitina A?

L'urolitina A è l'urolitina, un metabolita umano microbico dei derivati ​​dietetici dell'acido ellagico (come l'acido ellagico). Nel metabolismo intestinale dei batteri, l'ellagitannina e l'acido ellagico portano alla formazione delle urolitine attive A, B, C e D. Tra queste, l'urolitina A (UA) è il metabolita intestinale più attivo ed efficace, che può essere utilizzato come efficace anti -infiammatorio e antiossidante.

In studi di laboratorio, è stato dimostrato che l'urolitina A induce i mitocondri, ovvero il recupero selettivo dei mitocondri attraverso l'autofagia. L'autofagia è un processo di rimozione dei mitocondri difettosi dopo lesioni o stress ed è efficiente durante l'invecchiamento. sempre più in basso. Questo effetto è stato osservato in diverse specie animali (cellule di mammiferi, roditori e Caenorhabditis elegans).

Tuttavia, poiché la fonte dell'ellagitannina è diversa, anche la composizione di ciascun gruppo batterico sarà diversa, quindi l'efficienza della conversione in urolitina A è molto diversa negli esseri umani e alcune persone potrebbero non avere alcuna conversione.

Benefici dell'urolitina A.

L'urolitina A (UA) è una dieta naturale, un metabolita derivato dalla comunità microbica. Ha una varietà di benefici per la salute, tra cui la riduzione della segnalazione infiammatoria, effetti anti-cancro e inibizione dell'accumulo di lipidi.

Essendo il metabolita intestinale più attivo ed efficace, l'urolitina A (UA) può agire come un efficace antinfiammatorio e antiossidante. Può anche stimolare la fagocitosi mitocondriale negli animali più anziani e nei modelli preclinici di invecchiamento e migliorare la salute dei muscoli.

L'urolitina A può essere utilizzata come integratore?

Nel 2018, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha classificato l'urolitina A come ingrediente sicuro in prodotti alimentari o integratori alimentari, con quantità che vanno da 250 milligrammi a 1 grammo per porzione.

Ci sono effetti collaterali dell'urolitina A?

Studi sulla sicurezza negli anziani hanno dimostrato che l'urolitina A è ben tollerata. Gli studi in vivo non hanno determinato se ci sono tossicità o effetti avversi specifici dell'assunzione di urolitina A con la dieta.

Inoltre, la sicurezza a lungo termine per l'integrazione di urolitina A e melograno non è nota, sebbene il trattamento a breve termine con estratto di melograno sia sicuro.

Cos'è l'urolitina B? Urolitina B in polvere?

La polvere di urolitina B (N. CAS: 1139-83-9) è un'urolitina, un tipo di composti fenolici prodotti nell'intestino umano dopo l'assorbimento di alimenti contenenti ellagitannini come melograno, fragole, lamponi rossi, noci o vino rosso invecchiato in rovere . L'urolitina B si trova nelle urine sotto forma di urolitina B glucuronide.

L'urolitina B riduce la degradazione delle proteine ​​e induce l'ipertrofia muscolare. L'urolitina B inibisce l'attività dell'aromatasi, un enzima che converte estrogeni e testosterone.

L'urolitina B è un prodotto naturale con attività antiproliferativa e antiossidante. È stato dimostrato che l'urolitina B attraversa la barriera ematoencefalica e può avere effetti neuroprotettivi contro il morbo di Alzheimer.

L'urolitina B è un metabolita microbico intestinale di ellagitannis e presenta potenti attività antiossidanti e pro-ossidanti a seconda del sistema e delle condizioni del test. L'urolitina B può anche mostrare attività estrogenica e / o antiestrogenica.

A cosa serve l'urolitina B? Vantaggi dell'urolitina B (UB)

Benefici dell'urolitina B:

Stimola la sintesi delle proteine ​​muscolari

Riduce la disgregazione delle proteine ​​muscolari

Può avere effetti protettivi sui muscoli

Può avere proprietà anti-aromatasi

Urolitina B per la massa muscolare

L'urolitina B può mitigare i danni muscolari subiti durante l'esercizio fisico intenso e proteggere i muscoli dagli stress indotti da una dieta ricca di grassi. La ricerca clinica sull'urolitina B nei topi ha scoperto che ha migliorato la crescita e la differenziazione dei miotubi aumentando la sintesi proteica. Ha dimostrato la capacità di inibire la via ubiquitina-proteasoma (UPP), il meccanismo principale per il catabolismo proteico. Ha anche indotto ipertrofia muscolare e ridotta atrofia muscolare.

Rispetto al testosterone, l'urolitina B, se assunta a 15 uM, ha aumentato l'attività del recettore degli androgeni del 90%, mentre il testosterone è stato solo in grado di realizzare una maggiore attività del recettore del 50% a 100 uM. Ciò significa che ci vuole molta meno urolitina B per aumentare l'attività degli androgeni in modo più efficace rispetto alla maggiore quantità di testosterone che aumenta l'attività degli androgeni in modo meno efficace.

Inoltre, la più efficace 15uM di sintesi proteica muscolare urolitina B maggiore del 96% rispetto a 100uM di insulina, che una sintesi proteica muscolare maggiore con il 61% più efficace. La convinzione è che ci vuole molto meno Urolithin B per estendere la sintesi proteica muscolare con un grado di efficacia molto superiore.

Questi studi dimostrano che l'urolitina B può inibire il catabolismo proteico mentre contemporaneamente aumenta la sintesi proteica, è un ingrediente naturale che aiuta a costruire la massa muscolare magra prevenendo al contempo la rottura dei muscoli.

L'urolitina B è uno dei metaboliti microbici intestinali degli ellagitannini e ha effetti antinfiammatori e antiossidanti. L'urolitina B inibisce l'attività di NF-KB riducendo la fosforilazione e la degradazione di IκBα e sopprime la fosforilazione di JNK, ERK e Akt e migliora la fosforilazione di AMPK. L'urolitina B è anche un regolatore della massa muscolare scheletrica.

Che cos'è l'urolitina A 8-metil etere?

Le urolitine sono metaboliti secondari dell'acido ellagico derivati ​​dagli ellagitannini. Nell'uomo gli ellagitannini vengono convertiti dalla microflora intestinale in acido ellagico che viene ulteriormente trasformato in urolitine A, urolitina B, urolitina C e urolitina D nell'intestino crasso.

L'urolitina A 8-metil etere è il prodotto intermedio durante la sintesi dell'urolitina A. È un metabolita secondario significativo dell'ellagitannina e possiede proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Come funziona l'urolitina A 8-metil etere?

(1) Proprietà antiossidanti

L'urolitina A 8-metil etere ha un effetto antiossidante riducendo i radicali liberi, in particolare riducendo il livello delle specie reattive dell'ossigeno (ROS) nelle cellule e inibendo la perossidazione lipidica in alcuni tipi di cellule.

(2) Proprietà antinfiammatorie

L'urolitina A 8-metil etere ha proprietà antinfiammatorie inibendo la produzione di ossido nitrico. Inibiscono specificamente l'espressione della proteina inducibile dell'ossido nitrico sintasi (iNOS) e dell'mRNA che causano l'infiammazione.

Vantaggi dell'urolitina A 8-metil etere

L'urolitina A 8-metil etere è un prodotto intermedio nel processo di sintesi dell'urolitina A e un importante metabolita secondario dell'ellagitannina, con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Come metabolita dell'urolitina A, può anche avere alcuni benefici dell'urolitina A:

(1) Può prolungare la durata della vita;
(2) Aiuta a prevenire il cancro alla prostata;
(3) miglioramento cognitivo;
(4) Potenziale perdita di peso

Gli usi degli integratori di urolitina A 8-metil etere?

Gli integratori di urolitina A si trovano facilmente sul mercato come integratori alimentari ricchi di ellagitannina. Come prodotto metabolico dell'urolitina A, l'urolitina A 8-metil etere può anche essere utilizzata negli integratori.

Tuttavia, non ci sono molti dati sulle sue informazioni supplementari e sono necessarie ulteriori ricerche.

Riferimento:

  1. Garcia-Muñoz, Cristina; Vaillant, Fabrice (2014/12/02). "Destino metabolico di ellagitannini: implicazioni per la salute e prospettive di ricerca per alimenti funzionali innovativi". Recensioni critiche in scienze alimentari e nutrizione. 54 (12): 1584–1598. doi: 10.1080 / 10408398.2011.644643. ISSN 1040-8398. PMID 24580560. S2CID 5387712.
  2. Ryu, D. et al. L'urolitina A induce la mitofagia e prolunga la durata della vita in C. elegans e aumenta la funzione muscolare nei roditori. Nat. Med. 22, 879–888 (2016).
  3. "Avviso FDA GRAS GRN n. 791: urolitina A". Food and Drug Administration degli Stati Uniti. 20 dicembre 2018. URL consultato il 25 agosto 2020.
  4. Singh, A .; Andreux, P .; Blanco-Bose, W .; Ryu, D .; Aebischer, P .; Auwerx, J .; Rinsch, C. (2017-07-01). "L'urolitina A somministrata per via orale è sicura e modula i biomarcatori muscolari e mitocondriali negli anziani". Innovazione nell'invecchiamento. 1 (suppl_1): 1223–1224.
  5. Heilman, Jacqueline; Andreux, Pénélope; Tran, Nga; Rinsch, Chris; Blanco-Bose, William (2017). "Valutazione della sicurezza dell'urolitina A, un metabolita prodotto dal microbiota intestinale umano con l'assunzione alimentare di ellagitannini di origine vegetale e acido ellagico". Tossicologia alimentare e chimica. 108 (parte A): 289–297. doi: 10.1016 / j.fct.2017.07.050. PMID 28757461.