Urolitina A

8 aprile 2021

È stato dimostrato che l'urolitina A stimola la mitofagia e migliora la salute dei muscoli negli animali anziani e nei modelli preclinici di invecchiamento. Nel frattempo, è stato anche dimostrato che attraversa la barriera ematoencefalica e può avere effetti neuroprotettivi contro il morbo di Alzheimer.

Urolitina A (1143-70-0)Specifiche

nome del prodotto Urolitina A in polvere
Nome chimico 3,8-diidrossi-6H-benzo [c] cromen-6-one;

3,8-Diidrossi-6H-dibenzo (b, d) piran-6-one;

3,8-diidrossiurolitina;

3,8-diidrossibenzo [c] cromen-6-one;

6H-Dibenzo [b, d] piran-6-one, 3,8-diidrossi-;

3,8-idrossidibenzo-alfa-pirone;

Numero CAS 1143-70-0
InChIKey RIUPLDUFZCXCHM-UHFFFAOYSA-N
SORRISI C1=CC2=C(C=C1O)C(=O)OC3=C2C=CC(=C3)O
Molecolare Formula C13H8O4
Molecolare Wotto X
Massa monoisotopica X
Punto di fusione 340-345 ° C
Punto di ebollizione  527.9 ± 43.0 ° C (previsto)
Punto d'infiammabilità 214.2 ° C
Half-Life biologico L'urolitina A è presente nelle urine fino a 48 ore dopo il consumo di succo di melograno.
Colore Da bianco a beige
Solubility  DMSO: 20 mg / ml, deselezionare
Sessa in riserva Temperature  2-8 ° C
APPLICAZIONE Utilizzato come integratore alimentare e prodotto antietà, può essere utilizzato per ridurre l'infiammazione e combattere il cancro;

 

Riferimento:

[1] Garcia-Muñoz, Cristina; Vaillant, Fabrice (2014/12/02). "Destino metabolico degli ellagitannini: implicazioni per la salute e prospettive di ricerca per alimenti funzionali innovativi". Recensioni critiche in scienze alimentari e nutrizione. 54 (12): 1584–1598. doi: 10.1080 / 10408398.2011.644643. ISSN 1040-8398. PMID 24580560. S2CID 5387712.

[2] Ryu, D. et al. L'urolitina A induce la mitofagia e prolunga la durata della vita in C. elegans e aumenta la funzione muscolare nei roditori. Nat. Med. 22, 879–888 (2016).

[3] "Avviso FDA GRAS GRN n. 791: urolitina A". Food and Drug Administration degli Stati Uniti. 20 dicembre 2018. URL consultato il 25 agosto 2020.

[4] Singh, A .; Andreux, P .; Blanco-Bose, W .; Ryu, D .; Aebischer, P .; Auwerx, J .; Rinsch, C. (2017-07-01). "L'urolitina A somministrata per via orale è sicura e modula i biomarcatori muscolari e mitocondriali negli anziani". Innovazione nell'invecchiamento. 1 (suppl_1): 1223–

[5] Heilman, Jacqueline; Andreux, Pénélope; Tran, Nga; Rinsch, Chris; Blanco-Bose, William (2017). "Valutazione della sicurezza dell'urolitina A, un metabolita prodotto dal microbiota intestinale umano con l'assunzione alimentare di ellagitannini di origine vegetale e acido ellagico". Tossicologia alimentare e chimica. 108 (parte A): 289– doi: 10.1016 / j.fct.2017.07.050. PMID 28757461.